Diego Rispoli

Come si misura l'intensità di un Terremoto?

come si misura l intensita di un terremoto

In Italia è ancora molto usata la scala Mercalli, elaborata da Giuseppe Mercalli all'inizio del secolo e poi perfezionata da ricercatori americani, che si basa sulla descrizione degli effetti provocati da un Terremoto.

La scala Richter, misura la magnitudo, cioè l'energia liberata durante un Terremoto, calcolata in base all'ampiezza delle Onde Sismiche.

Per misurare l'Intensità dei terremoti ci si può basare sulla Scala Mercalli:

  1. avvertita solo dai sismografi
  2. leggerissima
  3. leggera, ma avvertibile da molte persone
  4. mediocre
  5. forte, sentita in casa e fuori
  6. molto forte
  7. fortissima, cadono tegole e comignoli
  8. rovinosa
  9. disastrosa, cadono cose
  10. distruttrice, crollano case, si rompono condutture
  11. catastrofe
  12. grande catastrofe, con frane e crepacci

Cosa significa Terremoto?
In geofisica, i terremoti (dal latino: terrae motus, che vuol dire "movimento della terra"), detti anche sismi o scosse telluriche (dal latino Tellus, dea romana della Terra), sono vibrazioni o assestamenti improvvisi della crosta terrestre, provocati dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo. A molti chilometri di profondità e sotto la crosta terrestre, la roccia fusa (conosciuta anche come magma), insieme al movimento circolatorio di questi flussi, fanno sì che la crosta (ovvero la parte a noi visibile conosciuta come terreno), si muove. Questo spostamento provoca in alcuni casi, lo scontro tra placche tettoniche, che altro non sono, la crosta terrestre suddivisa in aree molto vaste dell'intero globo terrestre.

Quanti terremoti ci sono in Italia?
L'Italia non è certo il Giappone o la California, ma nel nostro piccolo, anche sotto la superficie della penisola, avvengono ogni giorno molti terremoti (scosse), purtroppo in alcuni casi, da leggere scosse che muovono solo l'ago dei sismografi, diventano molto potenti causando catastrofi. Per l'elenco aggiornato in tempo reale, vi consiglio di visitare il sito dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ovvero INGV.

Bisogna aver paura dei Terremoti?
Si certo, sopratutto perché questi eventi sono "inaspettati" e quindi non siamo mai abbastanza pronti per affrontarli. Anche se allo studio ci sono progetti per l'invio di allarmi in maniera sempre più anticipata sull'imminente evento, ad oggi qualcosa di veramente concreto è stato fatto solo per i maremoti, terremoti sotto il mare che provocano i pericolosi tsunami, e queste segnalazioni anticipate sono possibili grazie all'aiuto di boe o sismografi galleggianti.

Sono importanti Terremoti?
Ovviamente si, il terremoto è il segnale tangibile che il nostro pianeta è vivo!

Stampa Email

scala, terremoto, mercalli, onde sismiche, richter, ingv

Diego ti consiglia

  • Questo articolo non ha soddisfatto le tue aspettative? Fai una domanda o cerca risposte in Domande e Risposte
  • La lettura è stata noiosa? Rilassati guardando le webcam di tutto il mondo
  • La fotografia è una tua passione oppure ti servono foto per i tuoi scopi? Guarda cosa abbiamo per te su Pixel
  • Mentre stavi leggendo questo articolo è successo qualcosa nel mondo, informati con le Notizie in tempo reale
  • Ancora non sei felice? abbiamo film, libri, musica e tanti altri contenuti per te!

Cerchiamo di rendere questo sito il più piacevole e affidabile possibile e per farlo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Se ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? invia una segnalazione oppure entra nella Live Chat. Grazie!

2006-2020 Powered by Diego Rispoli
Info | Help Desk | Live Chat | Privacy Policy | Cookie Policy